Tutto Ponti. Gio Ponti Archi-Designer

Musée des Arts Décoratifs di Rue de Rivoli

Dal 19 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019

 

 

Parigi celebra il maestro del design e dell’architettura del XX secolo con una grande mostra cura di Olivier Gabet, Dominique Forest, Sophie Bouilhet-Dumas e Salvatore Licitra.

Tutto Ponti. Gio Ponti Archi-Designer ripercorre la lunga carriera del maestro, dal 1921 al 1978, mettendo in luce tutti gli aspetti del suo lavoro attraverso più di 500 pezzi, alcuni esposti per la prima volta – architetture, arredi, ceramiche, lampade, vetri, riviste – in un allestimento dello studio Wilmotte & Associés e con il progetto grafico di Italo Lupi per la segnaletica.

L’agenzia BETC si occupa della grafica dei documenti di comunicazione; Molteni&C – azienda parte del Gruppo Molteni, insieme a Dada, Unifor e Citterio – che dal 2010 ha avviato il progetto di riedizione di arredi di Gio Ponti, ha deciso di sostenere questa esposizione, l’unica mostra mai realizzata in Francia sull’opera del maestro.

Una conferma del percorso di riscoperta dei progetti di Gio Ponti, che Molteni&C continua a perseguire come contributo alla valorizzazione dei protagonisti della storia del design italiano nel panorama internazionale.

 

 

Molteni&C non partecipa solo come mecenate della mostra Gio Ponti Archi-Design, ma contribuisce prestando al Musée des Arts Décoratifs alcuni arredi originali, oggi parte della collezione del Molteni Museum.

Con l’accordo siglato con gli Eredi Ponti, che prevede l’esclusiva mondiale per la riedizione e la commercializzazione di tutti gli arredi progettati da Gio Ponti, fatta eccezione per i diritti ceduti ad altri produttori, Molteni&C ha dato avvio ad un programma volto a riportare in luce il prezioso lavoro di ricerca che il grande maestro del ‘900 ha svolto in oltre 50 anni di attività in molti campi – architettura, design, arte applicata ed editoria.

Il progetto di riedizione ha dato vita a una collezione di arredi riferiti in alcuni casi a modelli ideati da Ponti come pezzi unici o in piccola serie dopo un lungo percorso di ricerca, selezione e studio dei prototipi.

La collezione, realizzata in collaborazione con i Gio Ponti Archives e con la direzione artistica dello Studio Cerri & Associati, comprende mobili e complementi disegnati da Gio Ponti tra il 1935 e gli anni ’70, che oggi fanno parte della Heritage Collection Molteni&C. La collezione si è arricchita ogni anno di nuovi pezzi e oggi comprende 14 arredi, in 21 varianti.

 

Olivier Gabet, direttore del Musée des Arts Decoratifs, Salvatore Licitra, direttore di Gio Ponti Archives, e Italo Lupi, hanno presentato a Milano il progetto della mostra Tutto Ponti. Gio Ponti Archi-Designer alla presenza di Stefano Boeri, presidente della Triennale e Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del  lavoro, commercio, moda e design del Comune di Milano.