Unseen / Non Visti

Sguardi sull’Europa. Quattro fotografi in viaggio: Jutta Benzenberg, Andrei Liankevich, Livio Senigalliesi, Mila Teshaieva

I grandi cambiamenti dell’Europa raccontati dalla mostra collettiva a cura di Gabi Scardi dal 22 marzo al 26 maggio 2019 al Museo di Roma in Trastevere

 

Esiste un’Europa non vista, tagliata fuori dallo sviluppo economico, dall’attenzione della politica e dei media. Esiste un’Europa che, prima della crisi, produceva ed era competitiva e che ora è abbandonata dai suoi abitanti più giovani.

Quattro fotografi, Jutta Benzenberg, Andrei Liankevich, Livio Senigalliesi e Mila Teshaieva, sono andati nelle zone rurali e nei piccoli centri dell’Albania, nella vasta palude della Polesia in Bielorussia, nella Sassonia-Anhalt nell’ex Germania dell’Est e nell’area carbonifera italiana del Sulcis in Sardegna e ne hanno raccontato il nucleo più interno e vulnerabile, quello familiare.

Il risultato è un racconto per immagini intenso e coinvolgente curato da Gabi Scardi. Nata da un progetto del 2017 del Goethe-Institut di Milano (Nell’ombra – Famiglie in Europa) che voleva indagare gli effetti della rapida trasformazione dell’Europa sulle famiglie di alcune aree europee produttive colpite da crisi e spopolamento, la mostra Unseen / Non visti testimonia gli “effetti collaterali” dei grandi cambiamenti negli ultimi decenni nel vecchio continente, rilevandone sia i minimi comuni denominatori, sia le diversità.

La mostra comprende quattro nuclei di fotografie, suddivisi per autore. Le opere hanno dimensioni e formati differenti, di volta in volta aderenti agli intenti del singolo fotografo. Per restituire vividamente questi racconti, alle immagini sono affiancati alcuni video e i testi redatti da alcuni dei fotografi e degli “accompagnatori” durante i viaggi.