Woman connection

Arredi dal design dinamico e brioso per uffici versatili e per tutti gli spazi dedicati alla connessione e alla condivisione, pubblici ma anche domestici.

Manerba si distingue per il suo lato femminile, sia nella guida aziendale, sia nella ricercatezza dei suoi prodotti, curati in ogni dettaglio, materiale, finitura e colore. L’azienda mantovana pensa all’ufficio non soltanto come un posto di lavoro, ma come uno spazio da abitare, una vera e propria architettura di interni dallo stile omogeneo, dagli arredi ai complementi fino alle strutture di partizione. Un ufficio non solo maschile-produzione, ma anche femminile-vita-comunicazione: un connubio armonico e complementare, pratico ed emozionante, neutro e colorato, veloce e accurato.

Da 10 anni Manerba è guidata da tre donne dinamiche, intraprendenti e competenti, due sorelle che hanno preso in mano l’azienda di arredi per ufficio di famiglia, fondata a Mantova dai genitori alla fine degli anni Sessanta: Elisa Manerba, amministratore delegato e direttore commerciale Italia-Estero, e Grazia Manerba, amministratore delegato, direttore produzione e ufficio progetti; a cui si aggiunge la terza sorella, Federica, anche lei azionista dell’azienda.

I prodotti flessibili, ergonomici e funzionali, disegnati e aggiornati con la collaborazione di noti progettisti, sono stati reinterpretati nel corso degli ultimi quattro anni dal punto di vista dei materiali, finiture e colori. Un progetto soft, nato dall’idea di rinnovare l’estetica dell’ufficio partendo da un’accurata ricerca su colore e finiture ricercate, passando così da una concezione rigorosa dell’ufficio in senso classico ad un spazio più domestico, versatile, creativo e accogliente, con una punta di femminilità.

Il concept di Manerba è Evolving Office: un ufficio sempre meno circoscritto tra le rigide pareti tradizionali, ma sempre più contaminato e arricchito di stimolanti suggestioni, energie inedite, nuovi spunti e idee.

Da anni inoltre l’azienda declina il suo sostegno all’arte e al territorio con progetti eterogenei, tra arte, architettura, fotografia, creatività giovanile. Ne è un esempio il sostegno alla mostra Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra, a cura di Helmut Friedel, Marsel Grosso e Giovanni Iovane – allestita fino al 6 gennaio 2019 a Palazzo Te a Mantova.