Materia onirica

Intima, ma non segreta. Privata, con un invito alla scoperta.

forte_forte inaugura in via Ponte Vetero 1 a Milano la sua prima boutique: un ambiente dall’atmosfera ricercata e delicata, che unisce memoria e presente, viaggio e introspezione, in un racconto fatto di materia ed elementi assemblati.

 

 

Il progetto, curato da Robert Vattilana e Giada Forte, evoca un’armonia che nasce dalla rinuncia a schemi prestabiliti.

Arredi e soluzioni si integrano e susseguono in un disegno liquido che incorpora materiali, finiture, irregolarità (e stile) in una tessitura lieve.

Lo spazio, onirico e tattile, accoglie e avvolge in un rimando di vuoti e sospensioni.

 

Protagonisti sono i materiali, multisensoriali.

Il travertino, usato a bassorilievo, a poro aperto e chiuso, in crosta o scanalato a righe, è stato scelto per pareti, arredi e, tagliato in grandi lastre punteggiate da tessere di vetro colorato da mosaico, per il pavimento.

 

 

L’ottone disegna i leggeri elementi dai profili organici del display, il perimetro degli specchi, gli oblò e la silhouette dei camerini – chiusi e confortevoli come scompartimenti di un treno – e lo chandelier all’ingresso.

 

 

 

 

L’impalpabilità trasparente delle tende, dietro le quali lightbox creano effetti lanterna, si alterna alla densità voluttuosa del velluto trapuntato di bottoni che fodera le pareti dei camerini.

 

 

La poetica tenda scultorea d’ottone è decorata con ampolle di vetro, soffiate e lavorate a mano da Massimo Lunardon.

 

Architettura ed esposizione dei prodotti creano un legame fisico e metafisico tra gli spazi e le collezioni, lasciando la scena alla purezza e alla poetica di linee e materiali.